MOBILI PER ESTERNO...... ISTRUZIONI PER L'USO

Premessa

pinguino
Buongiorno, mi presento, sono Barbara, ho deciso di creare questa pagina per chi visita il sito del nostro negozio con l'intento di farvi sentire come se foste entrati veramente in negozio. Cercherò nei successivi paragrafi di dare:

  • suggerimenti pratici
  • informazioni sui materieli
  • consigli per non inciampare in acquisti sbagliati
Mi sono resa conto che nella jungla del web troppo spesso ci sono informazioni sbagliate, parziali, o fasulle, ed è quindi mia intenzione cercare di dare notizie precise a chi decide di arredare il proprio giardino o terrazzo.

 Cosa scegliere e perché

Arredare uno spazio all'aperto può portare a decisioni diametralmente opposte. Se la scelta porta ad optare per mobili con pochi requisiti tecnici e bassi standard qualitativi, il nostro negozio non potrà essere utile.

Quando si compra un mobile da tenere all'aperto la scelta della qualità del materiale è fondamentale, in quanto le sollecitazioni a cui è sottoposto devono fargli affrontare negli anni 

  • gli sbalzi di temperatura caldo-freddo 
  • fenomeni atmosferici come sole-pioggia.

Provate a pensare di prendere un qualsiasi arredo della vostra casa e lasciarlo sempre all'aperto esposto alle intemperie.... quanto potrebbe resistere prima che diventi da buttare? Sicuramente non molto tempo. Ecco la prima ragione per cui la qualità dei materiali è fondamentale. Ci possono essere soluzioni non particolarmente dispendiose ma che mantengono comunque standard qualitativi alti che permetteranno di ritrovare il prodotto integro nel corso degli anni.

 Analizzare le caratteristiche tecniche dei prodotti è fondamentale 

Aspetto da non sottovalutare è la provenienza dei prodotti che si vogliono acquistare. Comprare mobili di cui non si conosce il produttore o la marca non è una scelta saggia. Nel momento in cui si avesse bisogno di un ricambio, di sostituire o di integrare un pezzo si rischia di non trovare più il prodotto, cosa che spesso avviene con prodotti economici di importazione che sembrano dei veri affari ma poi alla fine non si rivelano affatto tali.

In negozio riceviamo molte telefonate di persone che chiedono assistenza per prodotti non comprati da noi che spesso arrivano dalla grande distribuzione. Che sia un ombrellone, un gazebo, o tavoli e sedie, per questi articoli non si può fare nulla se non buttarli.

D'altro canto per prodotti made in Italy o comunque di provenienza europea si può dare un'assistenza al cliente efficiente ma soprattutto duratura. Assincerarsi di avere la possibilità di poter reperire ricambi i per mobili con alle spalle molte “primavere” è il modo giusto di procedere verso l'acquisto dei mobili da giardino.

Fatte le dovute premesse vediamo una panoramica dei diversi materiali analizzando i pro ed i contro.

Quale é il materiale migliore? 

A questa domanda non esiste una sola risposta..... valutare le proprie esigenze è la fase successiva
MATERIALI

Cosa scegliere?

Per poter fare la scelta migliore bisogna prima di tutto valutare il posizionamento degli arredi, quanto saranno esposti alle intemperie, se durante la stagione fredda saranno riposti o se dovranno sempre rimanere fuori.
I prodotti che proponiamo possono stare sempre fuori, ma la manutenzione cambia secondo il materiale scelto. Se gli arredi sono composti anche ta tessuto durante l'inverno sarebbe conveniente ritirarli per proteggerli. Occhio inoltre ai vostri amici pelosi che spesso amano affilarsi le unghie o sgranocchiare le gambe dei vostri mobili !

Passiamo ora ad una panoramica dei diversi materieli

Acciaio (Emu Fermob Fiam)

acciaio
I mobili in acciaio sono in lega di ferro e carbonio con percentuale di carbonio inferiore al 2% trattata per resistere agli agenti atmosferici con processo di zincatura anticorrosione. Possono avere verniciatura opaca o lucida quest'ultima più delicata verso le righe. 

Caratteristiche:
  • Funzionali
  • Robusti
  • Maneggevoli
  • Semplici 
Possono stare sempre fuori, ma occhio a come li usate! Possiamo paragonarli alla carrozzeria di una macchina se ben tenuta sarà sempre splendida ma se la bocciate o danneggiate la carrozzeria farà la ruggine, come anche i mobili in acciaio. Hanno linee che arredano con originalità terrazzi e giardini ed il rapporto qualità prezzo è davvero buono, sono tra gli arredi più venduti. 

Alluminio (FastFiam)

alluminio
La produzione in alluminio è caratterizzata da altissime tecnologie di pressofusione ed offre una qualità di materiali notevolmente superiore, che permette di raggiungere i massimi risultati qualitativi ed estetici. Questo tipo di arredamento è sinonimo di qualità, grazie alla fusione di più leghe di alluminio che ne garantiscono solidità, maneggevolezza ed inattaccabilità  alla ruggine; inoltre un particolare trattamento superficiale consente un'alta resistenza agli agenti atmosferici ed alle macchie e permettono un'agevole pulizia del materiale.
Caratteristiche:
  • Funzionali
  • Robusti
  • Semplici 
Possono stare sempre fuori e sono inattaccabili alla ruggine. La fascia di prezzo è medio-alta. 

Teak ( CMG )

Per quanto riguarda quanto presente nel web è uno dei prodotti più complicati da spiegare e da far apprezzare. Qui è veramente una jungla e si può trovare di tutto.

Cosa verificare?
  • Se è vero teak ( e non eucalipto nyatho acacia ecc...)
  • Conoscere la stagionatura del legno (fondamentale)
  • Controllare lo spessore
Il teak è un legno pregiato le cui caratteristiche principali sono durevolezza, stabilità e resistenza agli agenti atmosferici. La nobiltà di questo materiale si nota a vista. Il migliore è caratterizzato da fitta venatura che ne testimonia l'alto pregio, a differenza di altri tipi di teak  definibili più piatti, come si può vedere dalle illustrazioni sottostanti.
Le carateristiche del teak stagionato fanno si che sia impiegato solo per produzioni d’altissima qualità; inoltre il taglio degli alberi che forniscono questo legno è consentito solo se è garantito il rimboschimento. Questa qualità di teak può essere tranquillamente abbandonata alle intemperie e può non essere trattata; in questo caso assumerà un colore grigio argento, altrimenti si potranno pulire le impurità formatesi con un teak cleaner (dato a legno asciutto e spolverato) e volendo si applicherà un sottile strato d’olio di teak che lo renderà di un colore colore bruno dorato.

Il teak da noi trattato è esclusivamente stagionato. I teak giovani o i teak spacciati per tali hanno spessori ridotti e tendono a creparsi e ad annerire. Il costo di questo materiale dipende esclusivamente da due fttori principali: la STAGIONATURA e lo SPESSORE

Caratteristiche:
  • Eleganti senza tempo
  • Robusti
  • Ricercati
Possono stare sempre fuori il legno è però un materiale vivo e richiede manutenzione, a meno che non lo si voglia tenere "naturale" in questo caso assumerà nel tempo un colore grigio argento molto caratteristico. La fascia di prezzo è alta (per il teak di qualità). 

In passato mio papà ha provato a testare una panchina di fascia inferiore tenendola all'esterno per un anno il risultato sono state crepe nei listelli e un annerimento del legno che definirei imbarazzante. Se decidete di optare per il teak valutatene la qualità ed il rapporto qualità prezzo non mente mai.
teak

Uso e Manutenzione

Per mantenere a lungo i vostri mobili da giardino in buone condizioni, consigliamo di conservarli durante l’inverno in luoghi chiusi e asciutti in modo da evitare le formazioni di condensa. 

MAI METTERLI A CONTATTO CON DEL NYLON quanto li riponete qualsiasi sia il materiale. Il nylon non lascia respirare ed inoltre contiene petrolio che può far fiorire le verniciature dei metalli o far proliferare le muffe nel legno.
Una vecchia tovaglia o un lenzuolo sarà sufficiente a proteggerli dalla polvere senza danneggiarli.

Prima della stagione invernale e con cadenza trimestrale, se i prodotti sono conservati in prossimità del mare, si raccomanda di pulire le super ci di metallo con un panno morbido utilizzando acqua o detergenti e proteggerle con olio di vaselina o cera per auto dalla salsedine.